• 2minuti del tuo tempo per leggere questo articolo

Questo inizio d’anno riserva alcune importanti novità che direttamente o indirettamente impattano sulla gestione delle opere finanziate dal Pnrr.

In primo luogo, dopo l’ok della Commissione Europea alla rimodulazione del Piano, tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio è atteso in Consiglio dei ministri il nuovo (quarto) decreto legge Pnrr. Fra le altre cose, il provvedimento avrà il compito di garantire le coperture finanziarie ai progetti definanziati dal Pnrr. Dovranno infatti essere rifinanziate con altri mezzi le risorse destinate originariamente ai Comuni per le piccole e medie opere e per le misure dei piani di riqualificazione delle periferie e dei Piani urbani integrati che saranno stralciati.

Con la circolare n. 2/2024 del Mef, si sancisce poi la volontà di un maggiore e puntuale controllo sui progetti del Pnrr e in generale su tutti quelli finanziati da fondi europei, dal Fondo di sviluppo e coesione e dalle altre fonti nazionali della politica di coesione per il periodo 2021-2027. Il nuovo provvedimento è destinato alle Amministrazioni Titolari e non direttamente agli Enti Attuatori, tuttavia ci si aspettano future implicazioni sul set di dati che questi ultimi saranno chiamati ad implementare sul sistema ReGiS.

Un ultimo commento merita quanto disposto dal comma 70 della legge 213/2023 (legge di bilancio 2024) che interviene sull’articolo 1, comma 4, del decreto legge 32/2019 (c.d. Sblocca-cantieri), che disciplina la possibilità per le amministrazioni pubbliche di affidare incarichi per la progettazione di opere pubbliche anche in assenza dell’integrale finanziamento dell’opera. Tale facoltà, prevista come norma derogatoria fino al 31 dicembre 2023, è stata ora disposta a regime senza più limiti temporali. Sarà necessario attendere un apposito decreto ministeriale del Mims, da adottare entro il 31 marzo 2024, per la definizione delle modalità di analisi e di monitoraggio delle attività progettuali.

 

(Foto di Monika da Pixabay)

Responsabile Area Contabile di Kibernetes | + articoli

Laureato in Economia Aziendale, Indirizzo Matematico all'Università "Ca' Foscari" di Venezia, è il Responsabile e coordinatore del team di esperti per l'Area Contabile Kibernetes.
Formatore abilitato dal FUAP, è stato docente ai Master MIMAP dell'Università Tor Vergata. È autore di diversi articoli specialistici pubblicati su Italia Oggi e IlSole24Ore.