Il Codice dell’Amministrazione Digitale non istituisce solo obblighi per la pubblica amministrazione ma prevede anche diritti per i cittadini. Quattro i più importanti: diritto all’identità digitale; diritto di pagare online tasse, imposte e servizi della PA; diritto all’uso delle tecnologie e il diritto di accedere ai servizi in maniera semplice e integrata. Se le condizioni per esercitare i primi due sono state soddisfatte con SpID e CIE, da una parte, e PagoPA dall’altra, la strada per vedere pienamente riconosciuti gli altri è ancora irta di ostacoli.

Per i comuni il primo scoglio da affrontare è quello di presentare le istanze online. Operazione tutt’altro che lineare.

CONTINUA A LEGGERE GRATIS

Questo articolo fa parte della rivista semestrale cartacea.
Compila il form per accedere alla versione sfogliabile e ricevere gratuitamente la tua copia.

Ci vuole un minuto!

LEGGI GRATIS LINKPA
Responsabile Servizi Web di | + articoli