• 2minuti del tuo tempo per leggere questo articolo

L’inglese sta diventando sempre più una competenza da coltivare e perfezionare, anche nell’ottica sempre più “transfrontaliera” dei servizi della pubblica amministrazione, come sottolineato dal Piano Triennale.
In questo articolo una lista utile di strumenti web gratuiti o molto accessibili per tradurre, ascoltare e parlare inglese.

I migliori vocabolari on line:

Per la pronuncia:

  • Per le parole singole:
    I vocabolari on line e Google Translate forniscono sia la scrittura fonetica che l’audio delle singole parole.
  • Per le frasi:
    • Tatoeba: questo sito ha un buon database di frasi già pronte
    • Per periodi complessi, la soluzione migliore è utilizzare un sintetizzatore vocale. Ad es. Watson Text to Speech Voices di IBM è un servizio gratuito. Si può scegliere la lingua (es: inglese british o americano) e il sesso della voce.

Trascrizioni fonetiche:

  • Phototransedit: è un convertitore di testo inglese in alfabeto fonetico internazionale. C’è anche la versione per inglese britannico.

Per traduzioni:

  • Google Translate: per quanto in continuo miglioramento da parte di Google, si tratta comunque di un traduttore automatico che richiede una conoscenza di base dell’inglese.

Lezioni on line a prezzi accessibili:
Italki e Preply sono piattaforme che mettono in contatto diretto gli insegnanti con i potenziali alunni che vogliono seguire lezioni on line. Si sceglie l’insegnante e si prenota la lezione. In molti casi gli insegnanti offrono lezioni di prova ad un prezzo scontato.

Altre risorse: 

  • BBC Learning English: nel sito c’è una vastissima offerta di risorse gratuite per l’inglese: corsi di grammatica, pronuncia, vocabolario, test on line, offerti per livello di inglese e tematiche di interesse.
  • CambridgeEnglish: è molto utile l’area di Language assessment, con il test online gratuito per una prima valutazione del proprio livello di inglese
Responsabile della Comunicazione di Kibernetes | + articoli